Famoso trio di cabarettisti che non ha assolutamente bisogno di presentazioni. Sono riusciti ad avere un larghissimo successo a teatro soprattutto con lo spettacolo “Te chi el Telun” ma anche in televisione nonostante le scenette comiche proposte erano molto più lunghe dei fatici 3 minuti a pezzo imposti dalle produzioni ma che hanno fatto la loro fortuna al cinema dove hanno reso al massimo soprattutto in film come Tre uomini e una gamba (il primo e il più cabarettistico di tutti) e Chiedimi se sono felice.

Aldo, Giovanni e Giacomo è un trio comico di attori, sceneggiatori e registi teatrali, televisivi e cinematografici italiani formato da Aldo Baglio, Giovanni Storti e Giacomo Poretti.

Saliti alla ribalta nel corso degli anni 90, da allora sono tra i più popolari e apprezzati comici italiani, avendo ottenuto notorietà presso il grande pubblico soprattutto grazie al loro primo film, Tre uomini e una gamba, e alla proficua attività teatrale.

Cataldo Baglio, noto semplicemente come Aldo, nato a Palermo ma poi cresciuto fin dall’infanzia a Milano, vi incontra Giovanni Storti; insieme studiano danza mimica e frequentano la scuola di melodramma al Teatro Arsenale di Milano. Giovanni si diploma nel 1977 e Aldo nel 1978, e i due subito prendono parte a vari spettacoli di cabaret fra cui E domani? (1979) e I suggestionabili. Interpretano inoltre piccoli ruoli in fiction televisive, tra cui Professione vacanze in cui partecipa anche il loro futuro compagno di scena, Giacomo Poretti, il quale intanto fa cabaret nel duo Hansel e Strudel insieme a un’altra futura conoscenza del gruppo, Marina Massironi, all’epoca prima sua fidanzata e poi moglie.

Il trio così come lo conosciamo si forma nel 1991, quando Aldo e Giovanni incontrano Giacomo e lo invitano a fare degli sketch con loro. Nel biennio seguente, ribattezzatisi in Aldo, Giovanni e Giacomo, i tre recitano in teatro insieme a Massironi in spettacoli quali Lampi d’estate (1992) diretto da Paola Galassi, Ritorno al Gerundio con Flavio Oreglio e Antonio Cornacchione, e Aria di tempesta (1993) diretto da Giancarlo Bozzo.

Una prima notorietà arriva nel 1995 grazie alla partecipazione allo spettacolo corale Il Circo di Paolo Rossi, per la regia di Giampiero Solari e con lo stesso Paolo Rossi in veste di capocomico; tuttavia è con I corti di Aldo, Giovanni & Giacomo, portato in scena l’anno seguente per la regia di Arturo Brachetti, e giunto a corollario del successo televisivo con Mai dire Gol, che il trio ottiene la definitiva consacrazione presso il grande pubblico. Da qui ha inizio la fruttuosa collaborazione con Brachetti, regista di tutti i loro successivi show teatrali, a cominciare dall’acclamato Tel chi el telùn (1999) e proseguita nel decennio seguente con Anplagghed (2006), che peraltro segna l’avvicendamento tra Massironi e Silvana Fallisi, moglie di Aldo, come partner di scena del trio.

Nel 2013 Aldo, Giovanni e Giacomo ritornano sul palco con il tour teatrale Ammutta muddica, cui segue nel 2016 lo show celebrativo The Best of Aldo, Giovanni e Giacomo, in cui reinterpretano gli sketch che li hanno resi più famosi, in occasione del 25º anniversario del trio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *